Archiviato in | Commercio, Lavoro, Turismo

TURISMO: APPRENSIONE IN SICILIA PER IL CALO DELLE PRENOTAZIONI

TURISMO: APPRENSIONE IN SICILIA PER IL CALO DELLE PRENOTAZIONI

“Da una rilevazione di Assoviaggi-Confesercenti calano le prenotazioni nei centri turistici, la causa è l'incertezza climatica ed economica. In Sicilia un netto -40% negli arrivi, tengono invece le capitali europee. Nel paese resistono le città d'arte, le crociere e i viaggi religiosi. Gli operatori del settore fiduciosi in una parziale ripresa”.

Print Friendly, PDF & Email

Turismo. Da recenti rilevazioni tra le agenzie associate di Assoviaggi-Confesercenti emerge un netto calo delle prenotazioni turistiche nel nostro paese. L’incertezza climatica ed economica rallenta l’inizio della stagione turistica 2013, risultano in calo le prenotazioni in entrata (-15%) e in uscita (-7%). La Sicilia è particolarmente colpita, con un calo delle prenotazioni del 40%. All’estero tengono le capitali europee e, in controtendenza, crescono i viaggi negli Usa. In Italia resistono le città d’arte, le crociere e cresce il turismo religioso. Particolarmente allarmati gli operatori dell’isola che sperano in una ripresa delle prenotazioni.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook