Archiviato in | Politica, Politica Regionale

CATANIA: TANASI AI NUOVI AMMINISTRATORI DELLA CITTA’ “RINUNCIATE A INDENNITÀ”

CATANIA: TANASI AI NUOVI AMMINISTRATORI DELLA CITTA’ “RINUNCIATE A INDENNITÀ”

“Il segretario nazionale del Codacons Francesco Tanasi muove al Sindaco, alla nuova giunta e ai consiglieri comunali una richiesta interessante a sostegno dei cittadini più deboli e dice: "Dimostrino alla cittadinanza di essere solidali con chi non arriva alla fine del mese, con i soldi risparmiati iniziative per le fasce più deboli"

Print Friendly, PDF & Email

Catania. I neo consiglieri e gli assessori della giunta comunale di Catania rinuncino per un anno alla indennità dimostrando alla cittadinanza catanese di essere solidali con chi, e sono tanti, non arriva alla fine del mese e trova sempre più difficoltà per pagare bollette e rate di mutuo. La richiesta è stata annunciata dal segretario nazionale del Codacons Francesco Tanasi, il quale ha evidenziato che “lasciando nelle casse comunali 12 mesi di indennità, tutti i consiglieri e tutti gli assessori si dimostrerebbero veramente vicini a chi è in grave difficoltà economica e che con i soldi risparmiati si potrebbero recuperare preziose risorse pubbliche da destinare a iniziative di sostegno a favore delle fasce più deboli”. “La rinuncia all’indennità – conclude Tanasi – sarebbe certamente apprezzata dai cittadini catanesi, che troverebbero anche un valido motivo per riavvicinarsi alla politica perchè diminuirebbe la distanza tra la gente e il palazzo”.

L’idea, Tanasi l’ha lanciata, ora si vedrà dei neo consiglieri e assessori chi vorrà aderire. Ora, bisognerà attendere ancora una decina di giorni quindi attendere che il sindaco formi la nuova giunta. Ma gli assessori già designati e i 45 consiglieri comunali possono già, rispondere al segretario del Codacons e ai cittadini catanesi.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook