Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

GRAVINA DI CATANIA. ERRORE DI STAMPA NELLE SCHEDE, SEGGI CHIUSI

GRAVINA DI CATANIA. ERRORE DI STAMPA NELLE SCHEDE, SEGGI CHIUSI

“Un refuso nel cognome del grillino Longhitano, trasformato in "Longhitamo" ha fatto subito bloccare le elezioni nel paese dell’hinterland catanese. La regione siciliana ha disposto la preparazione delle nuove schede elettorali”.

Print Friendly, PDF & Email

Gravina di Catnia. Per un errore di stampa Sono state bloccate le votazioni nel comune di Gravina, centro nel catanese interessato alle elezioni amministrative. Una ‘m’ al posto di una ‘n’ nel cognome del candidato sindaco del Movimento 5 stelle (‘Longhitamo’ al posto di ‘Longhitano’) ha fermato i votanti.  Questa mattina si sono accorti del refuso sulle schede e così si è fermato tutto. Appena appreso dell’errore la prefettura di Catania, è stato prontamente preso il provvedimento. Così, la Regione Siciliana ha disposto immediatamente la ristampa delle schede. Infatti, nella tarda mattinata alcuni seggi sono stati riforniti e autorizzate a cominciare. Le prime scuole ad avere la versione corretta sono state quelle della zona sud, al confine con Catania, nei rioni Fasano e Rasula Alta. Nonostante il ritardo, i seggi chiuderanno lo stesso alle 22.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook