Archiviato in | Politica, Politica Regionale

ARS: I COMMISSIONE AVVIA ITER PER LA RIFORMA ELETTORALE

ARS: I COMMISSIONE AVVIA ITER PER LA RIFORMA ELETTORALE

“La I commissione presieduta da Marco Forzese (Drs), inserisce in calendario cinque disegni di legge come l'abolizione del listino, il limite per il mandato parlamentare, il recupero del premio di maggioranza, i nuovi rapporti tra assemblea e governo e una nuova norma in caso di morte del governatore”

Print Friendly, PDF & Email

Ars. I ddl depositati in commissione sono: n.186 Nuove norme in materia di elezione dell’Assemblea regionale siciliana e del Presidente della Regione siciliana; n. 194 Modifiche della legge regionale 20 marzo 1951, n. 29 in materia di modalità di elezione dei deputati regionali e del Presidente della Regione; n. 210 Abolizione delle liste regionali per l’elezione del Parlamento regionale siciliano; n.234 Introduzione del limite ai mandati parlamentari all’Assemblea regionale siciliana. Modifica all’articolo 8 della legge regionale 20 marzo 1951, n. 29′; n. 428 Modifiche della legge regionale n. 29/1951 in materia di elezione dei deputati dell’Assemblea regionale siciliana e del Presidente della Regione’. Calendarizzati dalla I commissione l’abolizione del ‘listino’ e recupero su base provinciale del ‘premio di maggioranza’, nuova norma in caso di morte del governatore, limite per il mandato parlamentare, nuovi rapporti tra Assemblea e governo a cominciare dalla commissione Affari istituzionali che dovrà necessariamente esprimere parere sulle nomine governative. “Abbiamo cominciato l’iter – rende noto Marco Forzese (Drs) presidente della I commissione – In prima istanza esamineremo la norma che elimina il listino, non è possibile mantenerlo soprattutto alla luce della legge che ha ridotto da 90 a 70 i parlamentari”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook