Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

FERITI DUE BERSAGLIERI SICILIANI IN AFGHANISTAN

FERITI DUE BERSAGLIERI SICILIANI IN AFGHANISTAN

“I militari, erano a bordo di un Lince coinvolto nell'esplosione di un'autobomba. Non sono in pericolo di vita. I due bersagliari siciliani sono uno di Trapani e l'altro di Villabate”.

Print Friendly, PDF & Email

Feriti due bersaglieri siciliani. I Due militari siciliani, questa mattina, erano a bordo di un veicolo Lince, nei dintorni di Farah in Afghanistan per normale pattugliamento. Il loro mezzo corazzato è rimasto coinvolto nell’esplosione di una auto bomba e sono rimasti feriti. Si tratta di bersaglieri del 6° reggimento di Trapani: hanno lesioni da schegge e non sono in pericolo di vita. Uno dei due è residente a Trapani, l’altro a Villabate (Palermo). Il Lince faceva parte di un convoglio composto da automezzi della Transition support unit (TSU) South e dell’Afghan national army (Ana), quando alle 8.50 locali (le 6.20 in Italia), a circa 20 chilometri da Farah, è stato coinvolto nell’esplosione di un ordigno piazzato in un’auto. Il convoglio si stava dirigendo verso Bala Boluk. L’attacco è stato rivendicato dai talebani afghani, i quali sostengono che “cinque italiani sono morti” e che l’attentato è stato compiuto “da un kamikaze”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook