Archiviato in | Politica, Politica Regionale

ARS: MUSUMECI ELETTO PRESIDENTE ANTIMAFIA

ARS: MUSUMECI ELETTO PRESIDENTE ANTIMAFIA

“Nello Musumeci esponente siciliano de La Destra è stato eletto all'unanimità presidente antimafia, vicepresidenti Totò Cordaro (Pid), Fabrizio Ferrandelli (Pd) e Gianluca Miccichè (Udc). Poi si evidenzia il caso: nominato inoltre segretario della commissione Salvino Caputo (Pdl), condannato per tentato abuso d'ufficio che si dimetterà per dare spazio a un esponente del Movimento 5 stelle”

Print Friendly, PDF & Email

Ars. Nominati i nuovi componenti della commissione regionale Antimafia. Nello Musumeci è stato eletto presidente all’unanimità. Ha 58 anni ed è il vice presidente del partito La Destra, il deputato siciliano è stato candidato alla presidenza della Regione per il centrodestra alle scorse elezioni regionali, ed è stato il secondo più votato dopo Rosario Crocetta. Eletto il presidente, la commissione antimafia, ha nominato tre vicepresidenti: Totò Cordaro (Pid) è il vicepresidente vicario, Fabrizio Ferrandelli (Pd) e Gianluca Miccichè (Udc) sono gli altri due vicepresidenti. La “commissione speciale di inchiesta e vigilanza sul fenomeno della mafia in Sicilia”, infatti, prevede l’elezione di tre vicepresidenti al contrario delle altre commissioni dell’Ars nelle quali sono due.

E’ stato eletto anche il segretario della commissione che si chiama Salvino Caputo (Pdl). Per i tre posti da vicepresidente Toto Cordaro ha ricevuto 7 voti, Fabrizio Ferrandelli 5, Gianluca Miccichè 4. Per la carica di segretario Salvino Caputo ha ricevuto 8 voti, superando di un voto Giorgio Ciaccio del Movimento 5 Stelle che ha ricevuto 7 voti. Proprio su quest’ultima nomina è scoppiato subito il caso Caputo, esponente dei Fratelli d’Italia e aderente al gruppo Pdl all’Assemblea regionale siciliana, che appena lunedì scorso è stato condannato in Cassazione con sentenza definitiva a un anno e cinque mesi per “tentato abuso di ufficio”. La vicenda risale al 2004, quando Caputo era sindaco di Monreale e aveva tentato di fare annullare alcune multe, ma queste non furono mai cancellate. In primo grado Caputo era stato condannato a due anni, in appello era caduta l’accusa di “falso” e poi la pena era stata ridotta.

“L’onorevole Caputo formalizzerà le dimissioni dalla carica di segretario della commissione Antimafia già nella prossima seduta”, ha preannunciato Musumeci, nuovo presidente della commissione Antimafia, rispondendo alle domande dei giornalisti che gli hanno chiesto un commento sull’opportunità di designare Salvino Caputo (gruppo Pdl) alla carica di segretario della commissione, alla luce della recente condanna in Cassazione per tentato abuso d’ufficio. “Tutte le designazioni sono arrivate dai gruppi parlamentari – ha aggiunto Musumeci – io ho il dovere di prenderne atto. Ma apprezzo la scelta di Caputo di lasciare l’incarico di segretario, anche perché in questo modo sarà possibile dare spazio a un esponente del Movimento 5 Stelle, movimento che sin dall’inizio ha dichiarato di voler convergere su una soluzione unanime”. Dopo le dimissioni da segretario, Caputo farebbe parte comunque da componente della commissione regionale antimafia.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook