REGIONE SICILIANA: REDDITO MINIMO COPPIE BISOGNOSE, CROCETTA FIRMA DDL

REGIONE SICILIANA: REDDITO MINIMO COPPIE BISOGNOSE, CROCETTA FIRMA DDL

“La norma prevede un sostegno economico per famiglie tradizionali e allargate in difficoltà. I deputati del megafono Oddo e Dipasquale hanno spiegato che si sta cercando un accordo con le altre forze politiche, in particolar modo con il Movimento 5 stelle"

Print Friendly, PDF & Email

Regione Siciliana. Già un pool di esperti a supporto del gruppo parlamentare all’Ars ha acquisito informazioni sul funzionamento del reddito minimo garantito in quei Paesi europei che lo hanno già adottato. Il ddl prevede l’istituzione di un registro che determinerà la platea dei nuclei siciliani che ne potrebbero beneficiare. Come fonte di finanziamento il ddl indica il fondo per le politiche sociali, con una stima pari a 50 milioni di euro, almeno per il primo anno. Ma per quantificare precisamente l’importo da destinare alle famiglie indigenti bisognerà attendere di quantificare il numero dei beneficiari – ha spiegato il deputato del Megafono Nino Oddo che ha presentato il testo in conferenza stampa assieme al collega Nello Dipasquale – solo allora sarà possibile determinare l’ammontare dell’assegno, che in Europa è in media di 400 euro.

Anche il presidente della Regione, Rosario Crocetta, lavora per l’introduzione del reddito minimo garantito per i nuclei di convivenza bisognosi, quindi famiglie tradizionali e allargate, ma anche coppie di fatto. Proprio Crocetta è tra i firmatari di un apposito disegno di legge presentato dai parlamentari che fanno parte del gruppo Megafono-Lista Crocetta all’Assemblea regionale. “Stiamo cercando un accordo con le altre forze politiche – dice Oddo – anche col Movimento Cinquestelle, il loro assenso avrebbe anche un significato politico importante”. “E’ in fase di predisposizione il testo – dice Dipasquale – Dobbiamo intervenire subito per fronteggiare l’emergenza della crisi economica che tocca sempre i più deboli”. Il gruppo ‘Lista Crocetta’ è già al lavoro anche a un disegno di legge anti-crisi, proprio in risposta alla tragedia di Vittoria (Rg), dove un uomo si è dato fuoco perché rischiava di perdere la casa per un debito di 10 mila euro con una banca.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook