Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

PALERMO: AGENTE ARRESTATO, AVREBBE CONSIGLIATO A PASTICCERE DI PAGARE IL PIZZO

PALERMO: AGENTE ARRESTATO, AVREBBE CONSIGLIATO A PASTICCERE DI PAGARE IL PIZZO

“Si chiama Guido Ferrante, 41 anni, l’assistente di polizia di Stato posto agli arresti domiciliari con l'accusa di favoreggiamento. L’agente sarebbe implicato, inoltre, in un giro di compravendita di automobili che avrebbe coinvolto anche esponenti delle cosche mafiose della zona”.

Print Friendly, PDF & Email

Palermo. Si chiama Guido Ferrante, 41 anni l’assistente della polizia di Stato, agli arresti domiciliari con un ordinanza del gip accusato di favoreggiamento aggravato e omessa denuncia di reato perché avrebbe consigliato a un pasticcere di pagare il pizzo alla mafia. Lo si apprende dal quotidiano La Repubblica di Palermo. Il poliziotto è finito anche nel mirino della procura del capoluogo siciliano perché il suo nome spunta in una compravendita di automobili che avrebbe coinvolto anche esponenti delle cosche mafiose locali.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook