Archiviato in | Ambiente, Cronaca, Cronaca Regionale

PALERMO: STOP AI TERMOVALORIZZATORI IN SICILIA, TAR BLOCCA RICORSO DI DUE SOCIETA’

PALERMO: STOP AI TERMOVALORIZZATORI IN SICILIA, TAR BLOCCA RICORSO DI DUE SOCIETA’

“Ricorso al Tar Sicilia presentato dalla Tifeo Ambiente Energia e dalla societa' Elettroambiente, contro la Regione siciliana, il Tribunale Amministrativo Regionale si è espresso in maniera negativa. Grande soddisfazione del presidente di Legambiente Mimmo Fontana”.

Print Friendly, PDF & Email

Palermo. Il Tribunale amministrativo siciliano ha dichiarato il ricorso presentato dalla Tifeo Ambiente Energia e dalla società Elettroambiente, contro la Regione Siciliana: “Manifestamente infondato”. La precedente giunta della Regione Siciliana, aveva fermato l’adozione del sistema della termovalorizzazione, annullando l’affidamento del sistema alle ditte ricorrenti, in ottemperanza di una sentenza della Corte di giustizia europea. “La sentenza – afferma Mimmo Fontana presidente regionale di Legambiente – riconosce le buone ragioni di chi, come noi, si è opposto al sistema della termovalorizzazione, tra l’altro con diverse sentenze che ne hanno confermato le infiltrazioni mafiose, e della Regione siciliana che ha annullato l’affidamento del sistema alle ditte ricorrenti, in ottemperanza di una sentenza della Corte di Giustizia europea. Attendiamo adesso fiduciosi la conclusione definitiva di una delle più oscure vicende della recente storia siciliana. Quindi salutiamo con grande soddisfazione la sentenza del Tar, anche se si tratta del primo grado, la riteniamo particolarmente significativa”.

 

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook