AGRIGENTO: ARNONE INDAGATO PER PRESSIONI FINALIZZATE A OTTENERE LA CANDIDATURA

AGRIGENTO: ARNONE INDAGATO PER PRESSIONI FINALIZZATE A OTTENERE LA CANDIDATURA

“Giuseppe Arnone, avvocato, rinomato per le sue agguerrite lotte ambientaliste in Sicilia, avrebbe inviato telefonate, sms e mail a Crocetta e Lumia per essere inserito nella loro lista in occasione delle regionali del 2012”.

Print Friendly, PDF & Email

Agrigento. la Procura di Agrigento ha iscritto Giuseppe Arnone nel registro degli indagati per tentativo di estorsione. Le parti lese sono il presidente della Regione e il senatore de “Il Megafono” Beppe Lumia. L’avvocato, avrebbe esercitato pressioni politiche per ottenere una candidatura alle elezioni regionali dell’ottobre del 2012 nella lista del candidato presidente Rosario Crocetta. Arnone, rinomato per le sue lotte ambientaliste in Sicilia. Le “minacce” secondo la Procura sarebbero avvenute con telefonate, sms e mail. Arnone inoltre era stato intercettato nell’ambito di un’inchiesta per corruzione in atti giudiziari. Prima delle elezioni regionali aveva avuto contatti telefonici con Lumia “pressandolo” e minacciando di “stampare un manifesto” contro lui e Crocetta. Progetto che poi non è stato portato a termine. Il procuratore Renato Di Natale, l’aggiunto Ignazio Fonzo e il sostituto Andrea Maggioni lo hanno iscritto nel registro degli indagati.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook