Archiviato in | Brevi, Cronaca

ABUSAVA DELLA NIPOTE, ARRESTATO LO ZIO

ABUSAVA DELLA NIPOTE, ARRESTATO LO ZIO

“Il parente l'avrebbe violentata e picchiata per 6 anni. La ragazza solo a 18 anni ha trovato il coraggio di denunciare il parente, che è originario della Sicilia, ma residente a Cesena”.

Print Friendly, PDF & Email

Abusava della nipote, Arrestato per violenza sessuale un quarantottenne siciliano domiciliato a Cesena che per anni aveva abusato sessualmente della nipotina. Una storia durata sei anni, iniziata quando la ragazza era appena dodicenne. Una relazione incestuosa costruita con percosse, sevizie e violenze venuta alla luce quando la ragazza, ora diciottenne, ha trovato il coraggio di recarsi in pronto soccorso per farsi medicare un occhio nero e una frattura al naso. La denuncia è scattata d’ufficio, su segnalazione dei sanitari del pronto soccorso dell’ospedale Bufalini di Cesena. La squadra mobile della questura di Rimini si è messa sulle tracce dello zio, fino all’arresto avvenuto a Catania, dove l’uomo si era rifugiato sapendo di essere indagato. È finito così in carcere, su ordine del gip del tribunale di Rimini, per violenza sessuale su minore.

La nipote vive a Rimini e già a 16 anni aveva tentato di troncare i rapporti con lo zio senza mai riuscirci. Fino a quando lo scorso 31 gennaio, la ragazza oramai maggiorenne e innamorata di un coetaneo ha trovato il coraggio di respingere l’uomo. Il quarantottenne le ha però teso un agguato in strada, l’ha aggredita colpendola con schiaffi e pugni rompendole il naso. Poi l’ha raggiunta a casa, l’ha malmenata e l’ha costretta a confessare il nome del fidanzatino. Quando la ragazza è arrivata in ospedale a Cesena con una frattura ossea nasale, ecchimosi palpebrale e abrasione corneale è scattata subito la denuncia.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook