Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

TRAPANI: MORTE DON DI STEFANO, L’ASSASSINO PERDE IL SUO AVVOCATO

TRAPANI: MORTE DON DI STEFANO, L’ASSASSINO PERDE IL SUO AVVOCATO

“L’avvocato dell’assassino di don Di Stefano, Giancarlo Pocorobba, difensore di Antonino Incandela 33enne reo confesso del delitto, rinuncia al suo incarico”.

Print Friendly, PDF & Email

Trapani. Il difensore di Antonino Incandela, l’operaio di 33 anni reo confesso del delitto del parroco di Ummari, don Michele Di Stefano, assassinato il 26 febbraio scorso, ha rinunciato al suo incarico. L’indagato aveva nominato l’avvocato Giancarlo Pocorobba, lo aveva nominato suo difensore la sera in cui fu fermato, il 17 aprile scorso. Incandela nell’interrogatorio di garanzia,  aveva confessato di aver ucciso il prete perché infastidito dalle sue omelie.  Il racconto reso agli inquirenti non ha convinto, considerato che presenta una serie di forti contraddizioni. A tutt’oggi non si conoscono i motivi della decisione del legale, maturata dopo un incontro con il suo assistito nel carcere di Trapani. Per sostituire il rinunciatario l’ufficio preposto ha nominato i nuovi difensori, gli avvocati Orazio Rapisarda e Massimo Toscano Pecorella.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook