Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

PALERMO: ANCORA ROGHI, LA CITTA’ SOMMERSA DAI RIFIUTI

PALERMO: ANCORA ROGHI,  LA CITTA’ SOMMERSA DAI RIFIUTI

“Questa notte sono stati incendiati quasi 200 cassonetti. La città nonostante il lavoro di raccolta straordinaria dell'Amia e dei mezzi messi a disposizione dal comune è ancora piena di spazzatura. Il lavoro è enorme e si pensa che non si riuscirà a smaltire in poco tempo”.

Print Friendly, PDF & Email

Palermo. Resta alta l’emergenza rifiuti nella città. Continua l’attività di Amia e Comune per recuperare le tonnellate di rifiuti per strada, i cumuli di spazzatura, si trovano anche a ridosso delle abitazioni. Le montagne di spazzatura sono ormai da giorni sotto il sole che rendono l’aria irrespirabile e potrebbero provocare seri problemi igienico sanitari. E così la notte scorsa a Palermo sono divampati decine di incendi che hanno impegnato quasi tutti i mezzi antincendio dei vigili del fuoco. Sono stati 61 gli interventi in tutta la città, in fiamme 143 cassonetti e molti cumuli di rifiuti ormai in ogni angolo della città. Gli interventi dei Pompieri sono stati effettuati in tutti quartieri della città; da Bonagia, al Villaggio Santa Rosalia, da Arenella, a Brancaccio e nel centro storico. Fuoco anche in via Regione Siciliana, a Borgo Nuovo e Falsomilel e nella zona di Villa Tasca. Diverse squadre dei vigili del fuoco anche nei comuni dove la raccolta è gestita dall’Ato Palermo 1 in grave crisi. Roghi a Carini, Isola delle Fermmine, Partinico e Montelepre.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook