Archiviato in | Politica, Politica Regionale

CALTANISSETTA: NIENTE RIDUZIONE DI SPESA, CONSIGLIO BOCCIA DELIBERA

CALTANISSETTA: NIENTE RIDUZIONE DI SPESA, CONSIGLIO BOCCIA DELIBERA

“Il consiglio comunale boccia a maggioranza la delibera per la riduzione del gettone di presenza ai consiglieri. La somma che si sarebbe ricavata, quasi centomila euro, sarebbe stata devoluta a famiglie in condizioni disagiate. Dopo la bocciatura infuria la polemica”.

Print Friendly, PDF & Email

Caltanissetta. Ieri sera bocciata a maggioranza la delibera per la riduzione del gettone di presenza ai consiglieri comunali. Il consesso si divide “una sconfitta per tutta la città”. Dibattito che si è protratto per sette ore su una proposta avanzata già ripetutamente nel corso degli ultimi sei mesi, la quale, mirava a ridimensionare i compensi previsti per i consiglieri e di destinare la somma ricavata, quasi centomila euro alle numerose famiglie che a Caltanissetta si trovano in gravissimo stato di disagio economico. Questa mattina, diversi consiglieri di centrosinistra ma anche del Pdl e del Gruppo misto hanno dichiarato che l’azzeramento della delibera “è stata una sconfitta per tutta la città soprattutto per i nisseni che si aspettavano un segnale di cambiamento nella gestione dell’amministrazione pubblica”.

Il Consiglio comunale di Caltanissetta costa ai cittadini circa 32-33 mila euro, con un tetto massimo per ciascun consigliere che non deve superare i 1.550 euro. Gli unici che hanno deciso di ridursi i compensi al momento sono stati il presidente del Consiglio Calogero Zummo (del Pd, che ha ridotto la propria indennità del 20%) e i consiglieri Felice Dierna e Ugo Lo Valvo (dell’Udc-Partito della nazione, che destinano il 50% alla Caritas).

La delibera di riduzione dei gettoni di presenza è stata bocciata con 13 voti contrari mentre altri 9 consiglieri ne avrebbero voluto l’approvazione. Al momento del voto erano assenti altri 6 consiglieri. La proposta era stata proposta da sei consiglieri di Pdl, Idv, Il megafono e Pd, i quali inizialmente hanno proposto un ridimensionamento del 50% del gettone di presenza. Inoltre ieri è stato presentato un emendamento per ridurre la spesa almeno del 30%. Ma neanche questa proposta è andata a buon fine.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook