GIARDINI NAXOS (ME): A CASA IL RAGAZZO TRAPIANTATO CON UN CUORE NUOVO.

GIARDINI NAXOS (ME): A CASA IL RAGAZZO TRAPIANTATO CON UN CUORE NUOVO.

"Ad attenderlo al Ccpm per gli ultimi controlli i medici che lo hanno avuto in cura prima dell’intervento eseguito al Bambino Gesù di Roma".

Print Friendly, PDF & Email

Torna finalmente a casa il ragazzo sedicenne di Giardini Naxos, il terzo al mondo ad essere stato sottoposto a trapianto di cuore artificiale permanente, la cosiddetta “destination therapy”, in presenza di una patologia grave come la “distrofia di Duchenne” (o distrofia muscolare dell’infanzia) che lo costringe su una sedia a rotelle per l’impossibilità di utilizzare gli arti in maniera appropriata.  Prima di tornare a casa, il giovane paziente verrà nuovamente accolto nel reparto di degenza del Centro Cardiologico Pediatrico del Mediterraneo–Bambino Gesù di Taormina diretto dal prof. Giacomo Pongiglione, dove è stato ricoverato fino al 20 ottobre scorso, prima cioè di partire alla volta del Bambino Gesù di Roma per il trapianto.  Il ragazzo è arrivato questo pomeriggio accompagnato dai genitori e dal cardiochirurgo a capo dell’équipe che lo ha operato, il dott. Antonino Amodeo, con un volo militare atterrato a Fontanarossa da dove grazie, all’organizzazione messa in piedi dal Ccpm e dal Bambino Gesù con il supporto delle istituzioni, un’autoambulanza attrezzata lo ha condotto a Taormina. Già domattina, assicurano i medici del CCPM, potrà tornare nella sua casa di Giardini Naxos dove ad attenderlo ci saranno amici e parenti ansiosi di riabbracciarlo dopo quasi sei mesi di assenza dalla Sicilia.

In ospedale è stato molto commovente e caloroso il benvenuto riservato al giovane, organizzato da tutto il personale che lo ha curato amorevolmente, con a capo la dott.ssa Daniela Poli, responsabile del reparto di degenza.  “L’intervento si è svolto come previsto –spiega il dott. Amodeo-  siamo molto soddisfatti, il ragazzo ha reagito molto bene al trapianto, nonostante il post operatorio in questi casi sia sempre molto complesso. Adesso il paziente potrà tornare alla sua vita normale, ai suoi affetti, sempre rispetto alla sua cardiomiopatia di base. Questo è il terzo caso realizzato al mondo da quando, due anni e mezzo fa, al Bambino Gesù ci siamo inventati questa terapia che sta avendo successo, grazie anche al supporto delle nuove tecnologie che stanno compiendo passi avanti importantissimi”.  Il caso di questo giovane rappresenta un ulteriore esempio di ottima intesa tra Centro Cardiologico Pediatrico Mediterraneo e Bambino Gesù di Roma, un sistema di successo così come era nei progetti del governo della Regione Siciliana e del Bambino Gesù che hanno stipulato la convenzione due anni e mezzo fa.

Soddisfatto, naturalmente, è il direttore del CCPM di Taormina, prof. Giacomo Pongiglione: “Quella tra CCPM e Bambino Gesù romano è’ una sinergia che rispecchia perfettamente quella prevista dalla Regione Siciliana per questa fase di attività del CCPM –spiega il prof. Pongiglione- in cui i trapianti si eseguono a Roma dopo aver assistito il paziente a Taormina. In futuro, se sarà possibile, queste operazioni, che per essere eseguite in sicurezza richiedono un grosso impegno di risorse, saranno realizzate anche in Sicilia. Del resto esisterebbero già le capacità professionali, tecniche e strutturali per farlo. Manca ancora la certezza organizzativa che però è già in fase di costruzione”.

Una risposta a “GIARDINI NAXOS (ME): A CASA IL RAGAZZO TRAPIANTATO CON UN CUORE NUOVO.”

  1. Alessandra ha detto:

    Tanti, tanti, tantissimi auguri a questo ragazzo dalla grande forza e dal grande coraggio! Dio benedica te e la tua famiglia. Sempre avanti!

Trackbacks/Pingbacks


Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook