Archiviato in | Politica, Politica Regionale

REGIONE SICILIANA: INTESA CON STATO, VERSO L’ACCORDO IMPOSTE IN SICILIA

REGIONE SICILIANA: INTESA CON STATO, VERSO L’ACCORDO IMPOSTE IN SICILIA

“L'articolo 37 dello Statuto speciale siciliano potrebbe essere applicato a breve: queste le affermazioni dell'assessore Bianchi: Una volta siglata l’intesa con il governo centrale resterebbero nell'Isola tutte le tasse pagate dalle imprese sul territorio ma con sede legale altrove”.

Print Friendly, PDF & Email

Regione Siciliana. L’intesa tra Stato e Regione si avvicina. Si tratta  dell’applicazione dell’art.37 dello statuto speciale, in base al quale spettano di diritto alla Sicilia le imposte pagate dalle imprese con stabilimenti nell’isola ma sede legale altrove. “Sarà una svolta storica”, spiega l’assessore regionale all’Economia, Luca Bianchi, a margine delle riunioni col governo Monti che si stanno svolgendo nella Capitale. L’art. 37 dello statuto prevede: “Per le imprese industriali e commerciali, che hanno la sede centrale fuori del territorio della Regione, ma che in essa hanno stabilimenti ed impianti, nell’accertamento dei redditi viene determinata la quota del reddito da attribuire agli stabilimenti ed impianti medesimi. L’imposta, relativa a detta quota, compete alla Regione ed è riscossa dagli organi di riscossione della medesima”.

Il Dipartimento Finanze della Regione, in raccordo con il ministero del Tesoro, ha predisposto un decreto, già sul tavolo del presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta. Secondo l’intesa, in fase di definizione, per il primo anno vi sarà un sorta di compensazione tra le imposte, incassate dallo Stato ma che saranno poi reindirizzate alla Regione Siciliana con trasferimenti statali, in modo da non appesantire ulteriormente le casse di Roma, in difficoltà per il bilancio pubblico. Secondo l’assessore Bianchi l’accordo “permetterà di aprire una nuova fase di politica economica in Sicilia, oltre che fiscale”. L’intesa è vicina – spiega l’assessore – siamo ai dettagli”.

 

 

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook