Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

PALERMO: PIANO DEL BOSS MESSINA DENARO PER ELIMINARE IL PM DI MATTEO

PALERMO: PIANO DEL BOSS MESSINA DENARO PER ELIMINARE IL PM DI MATTEO

“Secondo quanto riportato da il quotidiano "Il Fatto" sono state recapitate alla Procura di Palermo due lettere anonime: "Cosa nostra ha dato il suo assenso per fermare questa deriva di ingovernabilità". L'autore si ipotizza sia un membro del commando.”

Print Friendly, PDF & Email

Palermo. Recapitate qualche giorno fa alla Procura di Palermo due lettere anonime, che riferiscono di un piano del boss latitante Matteo Messina Denaro per uccidere il pm Nino Di Matteo, che rappresenta l’accusa nel processo agli ex ufficiali del Ros Mario Mori e Mauro Obinu e che con Antonio Ingroia hanno condotto l’indagine sulla presunta trattativa Stato-mafia. Nelle due missive senza firma, di cui ne da notizia “Il Fatto”, secondo quanto riporta il quotidiano, scrive: “Amici romani di Matteo (il nome riferito a Messina Denaro, ndr) hanno deciso di eliminare il pm Nino Di Matteo in questo momento di confusione istituzionale, per fermare questa deriva di ingovernabilità. Cosa nostra ha dato il suo assenso, ma io non sono d’accordo”. L’estensore dell’anonimo sarebbe, a suo dire, uno dei membri del commando di morte, in grado di fornire notizie riservate sugli spostamenti di Di Matteo e sui depositi di armi ed esplosivo nascosti il alcune luoghi nel palermitano.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook