Archiviato in | Calcio, Sport, Sport Brevi

CALCIO SERIE A: CATANIA IMBAMBOLATO, LA LAZIO S’IMPONE 2 – 1

CALCIO SERIE A: CATANIA IMBAMBOLATO, LA LAZIO S’IMPONE 2 – 1

" Dopo un primo tempo di incredibile sofferenza e di dominio assoluto dei biancocelesti (almeno due occasioni limpide più un palo) ad inizio ripresa il Catania trova il vantaggio grazie ad un rimpallo che premia la caparbietà di Izco. Poi poco o nulla finché Petkovic non inserisce l’artiglieria pesante".

Print Friendly, PDF & Email

Calcio serie A. Un passo indietro per il Catania di Maran, che gioca una brutta gara all’Olimpico contro la Lazio, perdendo con merito ma in maniera rocambolesca per 2 a 1. Dopo un primo tempo di incredibile sofferenza e di dominio assoluto dei biancocelesti (almeno due occasioni limpide più un palo) ad inizio ripresa il Catania trova il vantaggio grazie ad un rimpallo che premia la caparbietà di Izco. Poi poco o nulla finché Petkovic non inserisce l’artiglieria pesante: con Ederson, Kozak e Klose in campo la musica cambia e si vede. In due minuti, dal 79’ all’81’, i cambi danno i loro frutti, grazie anche alle disattenzioni della coppia difensiva etnea. Un autogol di Legrottaglie prima e un fallo in area di Bellusci da cui il rigore di Candreva poi, certificano il sorpasso laziale. Risultato giusto, Europa più lontana.

Nel primo tempo, il solito 4-3-3 etneo fatica a scardinare la difesa (peraltro in emergenza) dei biancocelesti, con Barrientos e Gomez stranamente poco ispirati. Dall’altra parte invece Candreva sfodera una prestazione maiuscola, mettendo a ferro e fuoco la retroguardia etnea e sfiorando il vantaggio al 9’ (bene Andujar). I padroni di casa continuano a spingere, collezionando una serie infinita di calci d’angolo e andando vicini al vantaggio ancora con Saha e poi con Cana, che coglie la traversa. Quasi inoperoso invece Marchetti: Bergessio gioca quasi tutta la prima frazione di gara spalle alla porta, facendo a sportellate con Biava e Cana ma sempre distante dall’area di rigore.

Come spesso accade nel calcio, non è la squadra che semina di più a raccogliere. Dopo un primo tempo in cui poco o nulla si era visto del brillante gioco rossazzurro, gli etnei trovano il vantaggio grazie a Izco, che rimpalla in rete il maldestro rinvio di Radu. I padroni di casa accusano il colpo, ma ci pensa Petkovic a far invertire nuovamente l’inerzia della gara: dentro Kozak, si rivede Klose dopo i mesi di stop e dentro anche Ederson. Proprio il brasiliano, con la sua forza fisica e la sua voglia, spacca la partita, che nel giro di due minuti si capovolge. Al 79’ Legrottaglie intercetta un cross di Radu e infila Andujar per l’autogol dell’uno a uno; due minuti dopo, fuga travolgente di Ederson, steso in area da Bellusci. Dal dischetto Candreva non sbaglia. Nel finale più vicina la Lazio al 3 a 1 che il Catania al pareggio. Piccola involuzione per carattere e voglia in trasferta per gli etnei, che ospiteranno il Cagliari domenica prossima al Massimino.

Il tabellino.

LAZIO-CATANIA 2-1

MARCATORI al 5′ s.t. Izco, al 79′ autogol di Legrottaglie, al 81′ Candreva su rigore.

LAZIO (3-5-1-1) Marchetti; Biava, Cana, Radu; Gonzalez, Ledesma, Onazi (dal 19′ s.t. Ederson), Hernanes (dal 30′ s.t. Klose), Lulic; Candreva; Saha (dal 18′ s.t. Kozak). (Bizzarri, Strakosha, Crecco, Pereirinha, Mauri, Stankevicius, Antic, Rozzi). All.: Petkovic.

CATANIA (4-3-3) Andujar; Alvarez, Legrottaglie, BelluscI, Marchese; Izco, Lodi, Biagianti (dal 41′ s.t. Doukara); Barrientos, Bergessio, Gomez (dal 33′ s.t. Castro). (Frison, Terracciano, Rolin, Ricchiuti, Salifu, Cani, Keko, Petkovic). All.: Maran.

ARBITRO Massa di Imperia.

NOTE: spettatori 30.000. Ammoniti: Marchese, Ledesma, Lodi, Barrientos, Marchetti. Angoli: 15-5 per la Lazio. Recupero: / p.t.; 3′ s.t.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook