Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

UMBERTO SCAPAGNINI, GRAVISSIMO. INFARTO DOPO ISCHEMIA

UMBERTO SCAPAGNINI, GRAVISSIMO. INFARTO DOPO ISCHEMIA

“Umberto Scapagnini ex sindaco di Catania è stato ricoverato in ospedale a Roma. Il suo legale, Ziccone intervenendo in aula al processo sulla costruzione dei parcheggi in project financing autorizzati dal Comune di Catania: "Spero che possa assistere alla conferma della sentenza di primo grado".

Print Friendly, PDF & Email

Umberto Scapagnini ex sindaco di Catania è stato ricoverato in ospedale a Roma, le sue condizioni di salute sono gravissime. L’ex parlamentare del Pdl Umberto Scapagnini, medico di Silvio Berlusconi ha avuto  questa mattina un infarto che ha aggravato un quadro clinico già compromesso da un precedente ictus. Lo comunicato stamane il suo legale, l’avvocato Guido Ziccone, intervenendo in aula al processo  sulla costruzione dei parcheggi in project financing autorizzati dal Comune di Catania. “Spero che il mio assistito – ha riferito il penalista – possa riuscire a sentire e capire che, dopo l’assoluzione in primo grado dall’accusa di abuso d’ufficio, il Pg ha chiesto la conferma della sentenza di primo grado”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook