Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

GELA (CL): IL PAPA AL SACERDOTE SICILIANO “CHE BELLA LA SICILIA!”

GELA (CL): IL PAPA AL SACERDOTE SICILIANO “CHE BELLA LA SICILIA!”

“Questo il racconto di don Lino, sacerdote di Gela che ha incontrato il pontefice a Roma: "Ero bloccato davanti alla chiesa di Sant'Anna, mi ha fatto entrare e ha scherzato con me. Mi ha detto che nell'isola si mangia bene, io gli ho chiesto di pregare per la mia città" e poi "La Sicilia, che isola! E' molto bella e si mangia bene"

Print Friendly, PDF & Email

Gela. Misericordia e umiltà queste sono le regole del Santo Padre. Ieri, all’uscita della chiesa di Sant’Anna, a Roma, quando si è soffermato a salutare, fuori programma, i fedeli, si trovava li anche un sacerdote di Gela, don Lino Di Dio, viceparroco della parrocchia del Carmine, il quale rivolto al santo padre  gli ha riferito con entusiasmo di arrivare dalla Sicilia. Subito papa Francesco gli ha detto: “La Sicilia, che isola! E’ molto bella e si mangia bene”.”E’ stato un incontro straordinario – racconta don Lino -. Mi trovavo con il mio amico, don Emilio, sacerdote argentino che lavora in Uruguay con i bambini poveri, ed eravamo bloccati davanti alla barriere perché non avevamo i pass per entrare nella chiesa di Sant’Anna. Papa Francesco però quando ci ha visti ci ha fatti chiamare dicendoci che dovevamo stare in chiesa a pregare con lui e per lui. Il pontefice ha continuato a scherzare con noi quando l’abbiamo abbracciato e insieme, ci ha fisicamente condotti in chiesa prendendoci per mano”. Dopo la celebrazione eucaristica, don Lino si è trattenuto con Bergoglio. “Gli ho chiesto – continua don lino- di pregare per i miei cari, per la parrocchia del Carmine, per i gruppi della divina misericordia di Sicilia, per la nostra diocesi e soprattutto per la città di Gela”. E poi conclude un’esperienza bellissima.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook