Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

SICILIA: ANNUNCIATI I FINANZIAMENTI PER LE FERROVIE

SICILIA: ANNUNCIATI I FINANZIAMENTI PER LE FERROVIE

“Sono cinque i grandi interventi previsti, quattordici le opere in programma.Governo stanzia più di 5 miliardi per la realizzazione della direttrice Messina-Catania-Palermo, che consentirà il collegamento in 2 ore 25 minuti”.

Print Friendly, PDF & Email

Sicilia. Sono circa 5 miliardi e 100 milioni di euro le somme che Regione siciliana potrà utilizzare per la direttrice ferroviaria Messina-Catania-Palermo. L’obiettivo è migliorare la rete dei collegamenti nell’isola.  Sono 5 i macro-interventi individuati, 14 le opere previste. L’erogazione del finanziamento è previsto dal contratto istituzionale di sviluppo sottoscritto tra i ministri per la Coesione territoriale e dello Sviluppo Economico Fabrizio Barca e Corrado Passera, il governatore della Sicilia, Rosario Crocetta e gli amministratori delegati di Fsi  e Rfi Mauro Moretti e Michele Mario Elia. Gli interventi hanno come obiettivo la riduzione dei tempi di percorrenza, frequenza e qualità del servizio fra tre importanti aree metropolitane, miglioramento dell’accessibilità delle aree interne della Sicilia centrale e meridionale, maggiore efficienza dei nodi ferroviari di Catania e Palermo. Tra le opere individuate è inserita anche la progettazione del raddoppio delle tratte Giampilieri – Fiumefreddo, Catania – Ognina e Catania centrale, Bicocca-Motta-Catenanuova e Catenanuova-Raddusa-Agira.

Per quanto riguarda il tratto di ferrovia Raddusa-Enna-Fiumetorto è prevista la tempestiva realizzazione di uno studio di fattibilità, d’intesa con la Regione Siciliana, per valutare tre soluzioni alternative: riqualificazione della linea ferroviaria esistente; variante di tracciato Enna-Pollina-Castelbuono; variante di tracciato contigua all’asse autostradale Catania-Palermo. Sono previsti ancora interventi lungo le linee Messina-Catania e Catania-Palermo e la realizzazione del nodo di Palermo. Andando alle fonti di finanziamento sono così ripartite: 1.153,5 mln fondi statali; 21 mln Legge Obiettivo; 500 mln sulla riduzione del cofinanziamento statale di cui al Piano d’Azione e Coesione; 517,2 mln dai Programmi comunitari 2007-2013(280 mln POR Sicilia, 237,2 mln PON ‘Reti e Mobilità); 217,3 mln del PON Trasporti 2000-2006 e 17 mln del Fondo Sviluppo e Coesione. Accolta con gioia la notizia anche dal governo regionale.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook