Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

VITTORIA (RG): SPARA FUCILATA AL RAGAZZINO CHE GLI RUBAVA CETRIOLI

VITTORIA (RG): SPARA FUCILATA AL RAGAZZINO CHE GLI RUBAVA CETRIOLI

“I carabinieri arrestano bracciante agricolo di Vittoria, nel Ragusano che ha esploso un colpo di fucile a un ragazzo che si era introdotto con il padre furtivamente nella proprietà per raccogliere cetrioli. Il quindicenne, è stato ferito alla testa e al torace dai pallini”.

Print Friendly, PDF & Email

Vittoria. Ieri sera, i carabinieri della cittadina in provincia di Ragusa hanno arrestato un bracciante agricolo di 31 anni con l’accusa di aver ferito con un colpo di fucile da caccia calibro 12 caricato a pallini uno studente di 15 anni di Gela. Il ragazzo insieme al padre bracciante agricolo si era introdotto nell’azienda agricola della madre dell’aggressore, in contrada Cava Albanello, per raccogliere cetrioli. Il ragazzo trasportato in ospedale dal genitore è stato prontamente curato, giudicato guaribile in 10 giorni per ferite da arma da fuoco al torace e alla testa e poi dimesso. Dopo il ricovero della vittima e la denuncia del fatto sono subito intervenuti i carabinieri, che hanno arrestato il 31enne per tentativo di omicidio e porto illegale di arma comune da sparo. L’arma, detenuta legalmente dal padre del 31enne, è stata sequestrata così come un secondo fucile. Entrambi erano entrambi custoditi senza le necessarie cautele perché riposti in un armadio di legno sprovvisto di chiusura a chiave. L’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Ragusa.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook