Archiviato in | Calcio, Sport, Sport Brevi

CALCIO SERIE A: CATANIA BOLOGNA 1-0, ROSSOAZZURRI VERSO L’EUROPA

CALCIO SERIE A: CATANIA BOLOGNA 1-0, ROSSOAZZURRI VERSO L’EUROPA

"Dopo un primo tempo ampiamente dominato, i ragazzi di Maran hanno retto al ritorno degli ospiti nella ripresa, riuscendo a reggere le sortite di Diamanti e compagni".

Print Friendly, PDF & Email

Calcio serie A. Un sogno che continua. Il Catania batte anche il Bologna nella bolgia del Massimino e aggancia la Fiorentina al sesto posto, confermandosi nell’Olimpo del calcio italiano. L’uno a zero contro gli emiliani, firmato da Sergio Almiron, ha visto gli etnei giocare da grande squadra, consapevole dei propri mezzi, capace di valorizzare le proprie armi e abituata anche a soffrire. Dopo un primo tempo ampiamente dominato, i ragazzi di Maran hanno retto al ritorno degli ospiti nella ripresa, riuscendo a reggere le sortite di Diamanti e compagni. Al triplice fischio di Russo, oltre ai tre punti conquistati, sono tre i record raggiunti dai rossazzurri: -1 dalla fatidica quota 40, sinonimo di salvezza, a metà febbraio (non era mai successo), 29 punti conquistati in casa (primato in serie A in condominio con la Juventus) e +20 sui cugini palermitani.

Il Catania si presenta all’appuntamento con il Bologna di Stefano Pioli con l’importante defezione di Barrientos, oltre ai lievi acciacchi che costringono Legrottaglie e Biagianti a partire dalla panchina. Il solito 4-3-3 con Castro al posto del Pitu è però ormai schema collaudato e gli etnei partono subito forte, costringendo il Bologna a rintanarsi nella propria metà campo. Due ghiotte chance capitano sulla testa di Izco, abile ad inserirsi, ma è a cinque minuti dal termine del primo tempo che la partita si sblocca. Lancio illuminante di Lodi per Gomez, palla al centro e deviazione di Bergessio a botta sicura: palla sul palo e poi allontanata in corner. Sugli sviluppi dell’angolo, è Almiron il più lesto in area, incornando alla perfezione la parabola di Lodi.

Nella ripresa Pioli modifica l’assetto tattico eccessivamente difensivo disegnato in avvio di gara, inserendo Gabbiadini al posto di Kone all’intervallo e addirittura Moscardelli per Cherubin dopo qualche minuto. Le tre punte più Diamanti mettono apprensione alla difesa etnea, che soffre soprattutto Gabbiadini, che al 20’ impegna Andujar dal limite. Il Catania non ci sta e si rende pericoloso con Marchese, abile nei soliti inserimenti dalla sinistra. Maran però corre ai ripari, inserendo Legrottaglie e passando alla difesa a 3, accettando quindi l’uno contro uno con gli attaccanti avversari specie sulle palle alte. La miglioria apportata dal mister rossazzurro fa spegnere sul nascere i tentativi degli ospiti, nonostante le sgroppate di Morleo, ultimo a mollare. Nel finale, il Catania amministra il vantaggio soprattutto grazie a Bergessio, solito gladiatore e protettore prezioso di palloni contro l’intera difesa rossoblù. A tempo praticamente scaduto, Izco si divora la palla del 2 a 0.

Il tabellino.

CATANIA-BOLOGNA 1-0

MARCATORI: 42′ Almiron

CATANIA (4-3-3): Andujar; Alvarez, Bellusci, Spolli, Marchese, Izco, Lodi, Almiron (dal 13′ st Biagianti); Gomez (dal 45′ st Ricchiuti), Bergessio, Castro (dal 39′ st Legrottaglie). (Frison, Terracciano, Potenza, Augustyn, Rolin, Salifu, Keko, Doukara). All.: Maran

BOLOGNA (3-4-2-1): Curci; Sorensen, Antonsson, Cherubin (dal 25′ st Moscardelli); Motta (dal 33′ st Garics), Perez, Krhin, Morleo; Diamanti, Kone (dal 1′ st Gabbiadini); Gilardino. (Agliardi, Stojanovic, Naldo, Abero, De Carvalho, Guarente, Pazienza, Pasquato, Christodoulopos). All: Pioli.

ARBITRO: Russo di Nola.

NOTE: Espulso al 46′ s.t. Pioli per proteste. Ammoniti: Morleo, Perez. Angoli: 6-4 per il Catania. Recupero: 3′ p.t., 4′ s.t.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook