Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

FABRIZIO CORONA SI E’ CONSEGNATO ALLA POLIZIA DI LISBONA

FABRIZIO CORONA SI E’ CONSEGNATO ALLA POLIZIA DI LISBONA

“Termina in Portogallo la fuga del paparazzo catanese. Dopo essersi sottratto a un provvedimento di arresto era stato dichiarato latitante da alcuni giorni. Fabrizio Corona si è consegnato in una stazione della metropolitana di Lisbona”.

Print Friendly, PDF & Email

Fabrizio Corona, il fotografo dei vip, che si è reso latitante da alcuni giorni dopo essersi sottratto a Milano a un provvedimento di arresto, si è costituito a Lisbona. La polizia di stato ha precisato che Corona, ha anticipato l’arresto consegnandosi alla polizia portoghese. Con una telefonata alla polizia locale il fotografo catanese ha dato un appuntamento nella stazione ferroviaria metropolitana di Queluz ad agenti portoghesi, ai quali si sono affiancati gli investigatori italiani. In un videomessaggio postato questa mattina su Facebook, Fabrizio Corona aveva annunciato che stava per consegnarsi alla polizia. “Sono arrivato adesso in Portogallo dopo 4 giorni di viaggio, mi sto consegnando spontaneamente alle autorità portoghesi”, ha comunicato nel video.

Già gli investigatori della Squadra Mobile già si trovavano in Portogallo da alcuni giorni ed erano già sulle sue tracce. In una nota la Polizia di Stato ha precisato: “Più che costituito, si è arreso”, è il commento dei vertici milanesi della Questura – Da ieri investigatori della Squadra mobile di Milano, dell’Interpol e della polizia portoghese lavoravano all’individuazione del Sig. Corona. Le indagini avevano fin da sabato permesso di raccogliere elementi circa la probabile presenza del ricercato a Lisbona. La scorsa notte alcuni soggetti, ritenuti vicini al latitante, sono stati identificati e sottoposti a controllo, anche presso le loro abitazioni. Nella mattinata odierna, il ricercato si è arreso”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook