Archiviato in | Politica, Politica Regionale

CATANIA: UDC, FORZESE SI AUTOSOSPENDE DAL PARTITO. COMMISSARIATA SEZIONE PROVINCIALE

CATANIA: UDC, FORZESE SI AUTOSOSPENDE DAL PARTITO. COMMISSARIATA SEZIONE PROVINCIALE

“Il deputato regionale Marco Forzese esponente di spicco dell’Udc locale, si autosospende polemicamente con il suo partito e dice: " Gioco di clientele - Il partito si trasforma in Mpa". La segreteria provinciale commissariata”.

Print Friendly, PDF & Email

Catania. La decisione del deputato Marco Forzese è stata resa nota dallo stesso nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nel capoluogo etneo. Infatti, la scelta è stata fatta , quindi rinuncia alla candidatura alle prossime elezioni politiche.Marco Forzese, presidente della commissione Affari istituzionali all’Assembla regionale siciliana, si è autosospeso dall’Udc. “In tempi non sospetti andammo via dal governo Lombardo – spiega Forzese – perché non condividemmo in quell’occasione un sistema politico legato soltanto ad un gioco di clientele, nomine e quant’altro potesse riportare solo consensi elettorali. I nostri elettori oggi si sentono traditi perchè, in buona sostanza l’Udc partito si trasforma in Mpa”. “Spero – spiega Forzese – che l’Udc riveda per tempo queste scelte deleterie che non potranno mai essere apprezzate dal nostro elettorato. Il malcontento si avverte non solo in Sicilia, ma in tante altre regioni”. Poi commenta quanto detto dal segretario regionale Gianpiero D’Alia che ha commentato con durezza la posizione da lui assunta, addirittura commissariando la segreteria provinciale di Catania. Forzese replica: “Ha perso un’ottima occasione per tacere, e la nomina del commissario a Catania dimostra che si è comportato come un bambino viziato, inadeguato nell’occasione a ricoprire un ruolo così delicato”. Così come esposto dallo stesso Forzese, in accordo con il segretario regionale Gianpiero D’Alia, è stato nominato Filippo Cirolli commissario del partito in provincia di Catania.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook