Archiviato in | Calcio, Sport, Sport Brevi

CALCIO SERIE A: CATANIA CORSARO A MARASSI, 2 A 0 AL GENOA

CALCIO SERIE A: CATANIA CORSARO A MARASSI, 2 A 0 AL GENOA

"La formazione guidata da Rolando Maran è riuscita a spuntarla contro un Genoa mai domo e anzi molto sfortunato ed impreciso sotto rete. A decidere, le reti di Bergessio in apertura di gara e di Barrientos nel finale di secondo tempo. Adesso la “zona Europa” dista soltanto quattro punti".

Print Friendly, PDF & Email

Calcio serie A. Cinquant’anni dopo l’ultima affermazione esterna contro il Genoa, in quel di Marassi, il Catania batte il Grifone per 2 a 0ù, alimentando le speranze dei tifosi riguardo ad un clamoroso approdo del Catania in Europa. La formazione guidata da Rolando Maran è riuscita a spuntarla contro un Genoa mai domo e anzi molto sfortunato ed impreciso sotto rete. A decidere, le reti di Bergessio in apertura di gara e di Barrientos nel finale di secondo tempo. Adesso la “zona Europa” dista soltanto quattro punti, ossia quanto separa il Catania dalla Fiorentina. E proprio i viola, guidati dall’ex tecnico rossazzurro Vincenzo Montella, saranno i prossimi avversari degli etnei, domenica prossima al Massimino.

Un’affermazione che può definirsi maiuscola da parte dell’undici rossazzurro, per il quale sono note le difficoltà lontano dal Massimino, rivelatesi oggi soltanto uno spettro. Per scacciare spettri e trend negativi serve solidità, voglia, concentrazione, fortuna ma soprattutto servono concretezza e cinismo. Esattamente quanto messo in campo oggi dal Catania, che dopo 30’’ rischia già di andare sotto, graziato dall’errore sotto porta di Marco Borriello. Passano pochi giri di lancetta, Barrientos illumina il cielo terso di Marassi con un lancio che apre in due la difesa rossoblù, imbeccando Gomez: il Papu è altruista e serve a Bergessio un pallone che il numero 9 spinge comodamente in rete. Dopo il vantaggio, il Catania gestisce con sagacia campo ed energie, lasciando sfogare i padroni di casa, pericolosissimi ancora con Borriello al 10’. I ragazzi di Del Neri producono nel primo tempo il massimo sforzo, calciando ben otto volte verso la porta diligentemente protetta da Andujar.

Nella ripresa, i primi minuti sembrano confermare il canovaccio tattico visto per buona parte della prima frazione: Genoa all’arrembaggio, con sortite più rabbiose che ragionate, Catania in controllo e potenzialmente micidiale nelle ripartenze. Col passare dei minuti però sia Immobile che Borriello perdono grinta e lucidità, mentre le ripartenze del Catania diventano più frequenti. In particolare, molto bene nelle due fasi sia Castro che Barrientos, abili anche a gestire palloni e cronometro e a rallentare i ritmi. Con l’avvicinarsi del novantesimo diventano sempre più flebili le speranze del Genoa, che anzi va vicinissimo a subire il colpo del ko con Bergessio che a tu per tu con Frey fallisce il raddoppio. Stessa sorte per la conclusione da buona posizione di Ricchiuti, imbeccato da Izco. Ha maggiore fortuna Barrientos, che a 5’ dal termine sigla il gol della sicurezza con un sinistro preciso.

Il tabellino.

GENOA-CATANIA 0-2

MARCATORI: 4′ pt Bergessio; 41′ st Barrientos.

GENOA (4-4-2): Frey; Sampirisi (4′ st Rossi), Granqvist, Manfredini, Moretti; Olivera (12′ st Floro Flores), Kucka, Matuzalem, Antonelli; Borriello, Immobile (25′ st Nadarevic). In panchina: Donnarumma, Zima, Bovo, Bertolacci, Said. Allenatore: Del Neri.

CATANIA (4-2-3-1): Andujar; Alvarez, Bellusci, Spolli, Capuano; Izco, Paglialunga (23′ st Biagianti); Castro, Gomez (34′ st Ricchiuti), Barrientos; Bergessio. In panchina: Frison, Terracciano, Potenza, Augustyn, Rolin, Salifu, Keko, Doukara. Allenatore: Maran.

ARBITRO: Rizzoli.

NOTE: Ammoniti: Matuzalem, Bergessio. Angoli: 6-3 per il Genoa. Recupero: 2′; 3′.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook