Archiviato in | Cronaca Sindacale, Lavoro

ALIGRUP: DAL 20 GENNAIO CHIUDERANNO 16 PUNTI VENDITA

ALIGRUP: DAL 20 GENNAIO CHIUDERANNO 16 PUNTI VENDITA

"La chiusura sarà operativa a partire da domenica 20 gennaio e proseguirà per sette giorni"

Print Friendly, PDF & Email

La notizia era nell’aria già da tempo. Si attendeva soltanto un comunicato ufficiale, che è arrivato, puntuale, il 16 gennaio. La vicenda Aligrup si evolve in negativo, come peggio non potrebbe, per i 1600 dipendenti intrappolati in un disumano limbo, a metà tra lo spettro della disoccupazione e il palliativo della cassa integrazione in deroga che comunque – per intoppi burocratici – non è ancora partita. Agatino Rizzo, l’ultimo in ordine di tempo dei commissari addetti alla liquidazione, ha reso nota la chiusura di 16 punti vendita, dei quali ben 14 del comprensorio catanese. La chiusura sarà operativa a partire da domenica 20 gennaio e proseguirà per sette giorni, con questa tabella di marcia:  “a partire dal 20 gennaio chiuderanno il Despar di via Lombardia ad Acireale, l’Eurospar di via Ravanusa a Tremestieri Etneo e l’Interspar di via Villagrazia a Palermo;  a partire dal 22 gennaio toccherà ai Despar di via Lessona a Catania, di via Belfiore a Valverde, di via Verona a Catania, di via Colonna a San Gregorio, di via Aldo Moro a Pachino e l’Eurospar di via Carducci ad Acireale; infine, dal 27 gennaio chiuderanno i Despar di via Garibaldi a aligrup_lettera_chiusura_centri_commercialiViagrande e di via O. Sicula a Mascali, gli Eurospar di via Fisichelli a S.G. la Punta e via Musco a Randazzo e gli Interspar dei centri commerciali Le Drupe di Bronte, Le Zagare di S.G. la Punta e Le Ginestre di Tremestieri Etneo.

Forti delle parole di sostegno del presidente Crocetta e da diversi esponenti dell’arco politico siciliano, dal Pd ai Forconi di Mariano Ferro, i lavoratori hanno deciso di non rimanere a guardare. In attesa degli sviluppi delle trattative con le tante catene interessate a rilevare i punti in questi mesi, come Conad e Coop, e in attesa che il Tribunale di Catania si pronunci sulla questione, è prevista infatti per domattina una protesta ad oltranza nel punto vendita del centro commerciale Le Zagare, fiore all’occhiello della catena di Scuto.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook