Archiviato in | Lavoro

ACICASTELLO(CT): COMUNE STABILIZZA 52 PRECARI

ACICASTELLO(CT): COMUNE STABILIZZA 52 PRECARI

Print Friendly, PDF & Email

In presenza del Sindaco, on. Filippo Drago, hanno firmato il nuovo contratto di lavoro a tempo indeterminato i 52 lavoratori precari stabilizzati dal Comune castellese. Un momento emozionante per gli ormai ex precari che, dopo vent’anni, hanno coronato il loro sogno lavorativo reso possibile, adesso, dalla lungimiranza dell’Amministrazione Comunale rivierasca.

Infatti, l’operazione amministrativa di stabilizzazione dei lavoratori precari è stata resa possibile, anche in considerazione delle precarie condizioni finanziarie del Comune, grazie all’abbassamento delle qualifiche funzionali ed un inquadramento contrattuale più consono alle effettive esigenze dell’Ente. “E’ un momento importante –ha sottolineato il primo cittadino, on. Filippo Drago- frutto di un atto di buona amministrazione economico-finanziaria. Devo ringraziare i nostri dirigenti che hanno lavorato alacremente per arrivare all’obiettivo, all’insegna della meritocrazia e della trasparenza”.

Nell’affollata Aula Consiliare, alla presenza dell’intera Giunta Comunale, i 52 ex precari hanno firmato la lettera d’assunzione davanti al Segretario Generale, Avv. Mario Trombetta, non senza commozione e qualche applauso.

Significative anche le parole del Presidente del Consiglio Comunale castellese, Salvo Danubio che ha annunciato la presentazione di due mozioni, in occasione della prossima riunione del Civico Consesso, con le quali si richiederà l’intitolazione  di due centri di aggregazione (a Ficarazzi e ad Aci Castello) a Maria Cappadonna e Salvo Li Volsi, due ex articolisti prematuramente scomparsi nella strage del 2 maggio 2003 in cui, per mano di uno squilibrato, perse la vita anche l’allora Sindaco, Michele Toscano.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook