Archiviato in | Brevi, Politica Regionale

RAGUSA: PROVINCIA REGIONALE, IL CAPOGRUPPO PDL GALIZIA TRACCIA IL BILANCIO DELL’ATTIVITA’ POLITICA

Print Friendly, PDF & Email

“Il 2010 è stato un anno che ha rappresentato la svolta politica del PdL all’Ente Provincia. Dopo il primo periodo di avviamento dei progetti, l’anno che sta per finire è tra i periodi in cui molti programmi sono stati attuati.” Il capogruppo del PdL, Silvio Galizia, traccia un bilancio dell’anno positivo per le tante attività ed i progetti portati a termine. “Se posso parlare di numeri positivi, molti dei risultati ottenuti, sono giunti grazie alla sinergia del partito e alla collaborazione di tutti i funzionari dell’Ente di Viale del Fante che hanno snellito tutte la pratiche burocratiche.” “Entrando nello specifico – scrive Galizia – nel 2010 ho avuto modo di approfondire una serie di argomenti che interessano da vicino la nostra provincia.  A cominciare dal Piano Paesistico. Uno strumento che fin dall’inizio non abbiamo accettato perché calato dall’alto.

E la nostra battaglia è riuscita a far ammettere, seppur a denti stretti a Lombardo, che effettivamente qualcosa non andava e si doveva rivedere. Ed ancora: l’Aeroporto di Comiso. Il 01 settembre finalmente abbiamo scoperto glia altarini dopo la visita di Vito Riggio che ci metteva in allarme sul passaggio del sedime aeroportuale. Anche in questo caso l’azione politica dell’onorevole Nino Minardo è servita a scongiurare il peggio.” Galizia, inoltre ricorda gli altri argomenti che hanno caratterizzato la sua azione politica: Emergenza rifiuti, i tagli nella sanità ed in particolare al Busacca di Scicli, il Turismo “mordi e fuggi”, l’accordo politico Minardo-Leontini a Ferragosto, la stabilizzazione dei precari, portata a compimento dall’assessore Mandarà; il Distretto Turistico, altro progetto su cui tanto si è speso il vice Presidente Carpentieri. Questi alcuni dei temi generali. Nello specifico il capogruppo del PdL alla Provincia, vuole ricordare i ricultati ottenuti sul campo. In estate l’attivazione dell’impianto di illuminazione a Bruca che per parecchio tempo ha rappresentato un incrocio pericolosissimo per gli automobilisti. Poi i due fiori all’occhiello: la firma per la realizzazione della pista di atletica leggera a Scicli e il corposo finanziamento per la discarica di Petrapalio.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook