Archiviato in | Cronaca Regionale

MODICA: REGIONE SIGLA ACCORDO CON IL GOVERNO EMERGENZA CARCERI. L’ISTITUTO DI PENA DELLA CITTA’ RESTA FUORI

MODICA: REGIONE SIGLA ACCORDO CON IL GOVERNO EMERGENZA CARCERI. L’ISTITUTO DI PENA DELLA CITTA’ RESTA FUORI

Print Friendly, PDF & Email

Siglato l’accordo tra Regione e Governo nazionale per superare l’emergenza carceri in Sicilia. Sono stati previsti quattro nuovi Istituti carcerari a Catania, Marsala, Mistretta e Sciacca, e l’ampliamento delle strutture carcerarie di Siracusa, Trapani e Caltagirone.  Di Modica, ovviamente…., non vi è traccia, nonostante le condizioni di estrema precarietà nelle quali si trova il Carcere di Modica, con tutto quello che ne consegue per gli operatori penitenziari e per i detenuti.

Ciò è tanto più grave perché, qualche anno fa, si era riusciti a fare inserire il Carcere di Modica nella lista del Ministero di Giustizia tra le nuove strutture da finanziare e si trattava di una scelta ineccepibile per le condizioni di vetustà del carcere della Contea e perché avrebbe permesso di liberare il complesso architettonico di S.Maria del Gesù, rendendolo interamente fruibile.

E’ nota l’importanza di tale struttura architettonica, risalente al XV secolo, su cui sono stati effettuati di recente importanti interventi da parte della Soprintendenza e che potrebbe costituire una formidabile attrazione turistica per la nostra città e un fattore di valorizzazione per Modica Alta.

Dobbiamo, invece, prendere atto che la mancanza di difesa delle ragioni di Modica ai veri livelli, regionale e nazionale, le fa pagare  un altro pesantissimo prezzo, facendo si che resti “ imprigionato “ un bene architettonico di formidabile valore e lasciando il Carcere di Modica in condizioni inaccettabili.

I Popolari per la Sicilia di Modica chiedono all’A.C. di avere  uno scatto d’orgoglio e di rivendicare le ragioni della nosta Città ai vari livelli per evitarle un altro torto gravissimo.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook