Archiviato in | Cronaca Regionale

CATANIA: RUBATI MACCHINARI DI PROPRIETA’ DEL COMUNE. MOMENTANEAMENTE SOSPESI I LAVORI DI BONIFICA DEI TORRENTI “ACQICELLA E AQUASANTA”

CATANIA: RUBATI MACCHINARI DI PROPRIETA’ DEL COMUNE. MOMENTANEAMENTE SOSPESI I LAVORI DI BONIFICA DEI TORRENTI “ACQICELLA E AQUASANTA”

Print Friendly, PDF & Email

Stanotte ignoti ladri hanno rubato l’autocarro e il “cartellone” di proprietà del Comune di Catania che servono a trasportare l’escavatore utilizzato in questi giorni per bonificare i corsi d’acqua nella zona sud della citta, Acquicella e Acquasanta. Di conseguenza i lavori di bonifica dei due torrenti sono stati momentaneamente sospesi.

I due mezzi, parcheggiati in viale della Regione angolo via Calliope, in questi giorni sono stati utilizzati dagli operai delle Manutenzioni per trasportare il grosso escavatore che da alcuni giorni è servito per ripulire da tonnellate di rifiuti il letto del torrente Acquicella.
La scaletta dei lavori, approntata dai tecnici delle Manutenzioni e della Nettezza Urbana, dopo la bonifica e le opere di canalizzazione dell’Acquicella, prevedeva la pulizia e il risanamento del vicino torrente Acquasanta. Il furto dei due mezzi ovviamente rallenta l’esecuzione di questi lavori.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook