Archiviato in | Brevi, Politica Regionale

SIRACUSA: CONSIGLIO COMUNALE, IN AULA LA REVISIONE DEL PRG

Print Friendly, PDF & Email

Il Consiglio comunale torna in aula domani, lunedì 29 novembre, alle 19, con all’ordine del giorno due provvedimenti urbanistici: la realizzazione di alloggi di cooperative edilizie in contrada Carrozzieri e l’ampliamento in altezza di un silos in contrada Santa Teresa Longarini.

Ma la settimana che comincia domani farà entrare nel vivo la questione della revisione del Piano regolatore generale. In mattinata infatti il presidente del Consiglio comunale Edy Bandiera ha convocato la riunione conclusiva del tavolo tecnico-politico e lo stesso Bandiera, nella sua qualità di coordinatore, ha già predisposto la relazione finale dei lavori svolti che sarà sottoposta all’attenzione di tutti i gruppi politici. Al fine di far approdare rapidamente in aula la tematica PRG per martedì 30 novembre lo stesso Bandiera ha convocato la Conferenza dei capigruppo che fisserà il calendario dei lavori.

“In questi mesi- dichiara il presidente Bandiera- abbiamo lavorato in piena armonia con il deliberato del Consiglio comunale che istituì il tavolo tecnico per verificare la fattibilità tecnico-legale di una rivisitazione del PRG e per integrare il lavoro già svolto dalla commissione Urbanistica con le indicazioni emerse dalla proficue interlocuzioni con gli ordini professionali e le parti sociali. Si è verificato, anche attraverso il supporto dell’ufficio legale del Comune, che nessuna norma vieta la possibilità di modifica del PRG in qualsiasi momento, qualora vi siano motivazioni di pubblico intereresse, e che lo strumento atto alla modifica è la variante urbanistica”.

Continua il Presidente: “Il tavolo tecnico ha inoltre individuato svariate motivazioni a supporto della necessità di un’adeguata rivisitazione. Si va da motivazioni legate alla tutela del territorio e delle zone costiere ( dichiarazione Unesco, istituzione di siti di interesse comunitario, presenza di Aree protette) ad altre, di natura socio politica, legate alla mancata crescita demografica e all’errata previsione degli studi del CRESM che aveva giustificato una previsione in aumento del numero di vani da edificare (in realtà negli ultimi 10 anni si è registrato un decremento di popolazione residente di oltre 1400 unità) ; senza dimenticare, infine, l’esistenza  di un elevato numero di posti letto in strutture turistico-ricettive che è già oggi ben al di sopra della media nazionale”.

Bandiera conclude tornando sull’attività complessiva del Consiglio comunale:

“Ci aspetta un mese di dicembre carico di lavoro e di questioni di grande rilevanza amministrativa e sociale: dalla riforma del decentramento alle Circoscrizioni, fino all’ordine del giorno sulle problematiche dei lavoratori RIT, dopo le ben note vicende giudiziarie che hanno coinvolto la società che gestisce per conto del Comune la rete informatica. Sul tappeto anche la questione della Sai8 e della complessiva gestione del servizio idrico in tutti i suoi aspetti, dal servizio stesso fino ai rapporti che la società intrattiene con i lavoratori e le ditte terze”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook